Amanda – Orizzonti

Amanda, ma anche gli altri. Tantissimi film (davvero troppi). Qua a bottega abbiamo apprezzato Amanda che avrebbe meritato un posto nel concorso ufficiale. Storia narrata in modo senz’altro originale, è un’opera prima su una generazione che è tanto fluida quanto caotica nel modo di relazionarsi con l’altro, adulto o giovane che sia. È un film […]

Read More Amanda – Orizzonti

Bentu – Giornate degli autori

Parlare oggi del cinema di Salvatore Mereu significa parlare di un cinema antico, rude, di un cinema che sa di terra, di aria, di “bentu” (vento in sardo). Qua a bottega, abbiamo sempre amato la schiettezza e il ritorno alle origini da sempre propugnato dal cineasta sardo. Con Bentu, Mereu va però oltre: realizza un […]

Read More Bentu – Giornate degli autori

The Whale – concorso

Possiamo sbilanciarci? Fraser straordinario nei panni praticamente di Moby Dick inteso come balena vera e propria, un progetto, quello dell’adattamento cinematografico del romanzo di Melville, da tempo inseguito dal regista de Il cigno nero. Strepitosa performance, che ricorda quella di un altro “freak” ricostruito o no, chissene, ovvero Rourke protagonista di The Wrestler. Premio assicurato […]

Read More The Whale – concorso

Lupo solitario

Ovvero The Indian Runner, secondo il titolo originale. Esordio alla regia per Sean Penn che dirige una sorta di rivisitazione moderna della vicenda di Caino e Abele, azzecca toni e atmosfere peraltro prese di peso dal cinema di Ashby e Cassavetes a cui il film è dedicato. Ma sbaglia almeno due interpreti su tre (la […]

Read More Lupo solitario

Justice League Snyder Cut

Forse non è quel capolavoro che i fan attendevano da quel nefasto 2017, quando cioè il povero Snyderr dovette abbandonare il film per le morte prematura della figlia Autumn (a cui questa versione Director’s Cut è dedicata, assieme alle note di Halleluja sul finale). Non è un capolavoro perché soffre di soliti difetti del regista […]

Read More Justice League Snyder Cut

La sottile linea rossa

Forse il punto più alto del cinema di Terrence Malick: non un film di guerra in senso stretto ma un’opera filosofica sul Male insito nel Paradiso Terrestre di cui proprio la guerra è sintesi e summa. Grande affresco corale, con alcuni inserti di sapore elegiaco (il carteggio epistolare tra il personaggio interpretato da un intenso […]

Read More La sottile linea rossa

My Marlboro City

Continua la piccola retrospettiva che Sentieri dedica alla giovane e brava documentarista pugliese Valentina Pedicini. Dopo il bel, intenso doc Faith sui monaci cristiani Shaolin, la nostra collaboratrice Letizia Panesa ci parla di un altro documentario, uscito nel 2009, e ambientato nella città d’origine della regista, Brindisi. Fa uno strano effetto vedere un documentario immersivo […]

Read More My Marlboro City

Faith

Altro film “sentierista” in tutto e per tutto. È diretto dalla brava documentarista Valentina Peidicini, scomparsa ahinoi troppo presto e giovanissima, che con il suo solito stile immersivo già dimostrato nei lavori precedenti, ci porta a toccare con mano, a vivere la passione nella carne e nel sudore di un gruppo di strani monaci shaolin […]

Read More Faith

I leoni della guerra

Film tv uscito nel 1978 e diretto dal futuro regista de L’impero colpisce ancora. Un commando israeliano capitanato da Charles Bronson deve liberare un centinaio di ostaggi israeliani di un Air France dirottato in Uganda da terroristi palestinesi. Non è un granché nonostante il budget notevole e un cast di celebrità affermati o nascenti: oltre […]

Read More I leoni della guerra

I cancelli del cielo

Opera fluviale e film maledetto di Cimino che, dopo i fasti de Il cacciatore, si ritrovò letteralmente derubato dai produttori che gli tolsero il film, lo distribuirono tagliato pesantemente. In effetti il film di Cimino è troppo forte, lungo, grande per potere essere digerito da Hollywood. È un atto d’accusa durissima contro il Potere e […]

Read More I cancelli del cielo